• A soli 5 euro abbonati per 1 anno a Caboto per scaricare ogni mercoledì il PDF con tanti annunci di lavoro dall'Estero

Vattene

Scritto da Redazione on . Postato in Varie

partenza

Se hai vent’anni vattene. Vattene perché se hai vissuto i tuoi primi 20 anni in questa nazione non hai visto niente dei cambiamenti del mondo. Sei rimasto indietro (…)
Ti direi di andartene perché hai vissuto 20 anni con le stesse metro – ah no a Roma hanno aperto la B1 – con gli stessi palazzi, con gli stessi Intercity – il Frecciarossa non è alla portata di un ventenne – con gli stessi regionali. Dovresti andare via per guardare come sono cambiate Londra, Parigi, New York in questi 20 anni (…)
Eduardo avrebbe detto Fujetevenne. Io ti scrivo vattene. Vattene per imparare che non è vero che una laurea ti forma… Ciò che hai in mano è un pezzo di carta, non conta niente. Non c’è nulla da festeggiare. Si festeggia il futuro, non il passato.
Vattene via perché altrimenti anche a quarant’anni ti diranno che sei giovane. Non è vero (…)

Parti, lasciaci qui, come i dannati di un inferno da noi stessi generato. Va via! Prendi un volo per il nord e respira la bellezza del senso di comunità…  Perché essere più di se stessi, essere una collettività è la condivisione costante e silenziosa delle regole che consentono a tutti di andare avanti. E questo noi non sappiamo neanche cosa sia. Collettività non è svegliarsi una mattina e ricostruire ciò che è andato in fumo ma lavorare ogni giorno nel silenzio (…)
Parti e torna solo se sarai convinto che è giunto il tuo tempo. Torna solo se hai visto il cambiamento e pensi sia giusto riportarlo indietro. Torna con i sogni di un ventenne e le spalle di un adulto.

Ha fatto il giro della Rete questo post di Francesco Piccinini su Fanpage.it; voi cosa ne pensate?
Scrivetecelo e spiegateci il perché sulla pagina Facebook di Caboto. Aiutateci a capire meglio chi siete e cosa volete. Anche questa è informazione dopotutto.

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia il tuo commento