• A soli 5 euro abbonati per 1 anno a Caboto per scaricare ogni mercoledì il PDF con tanti annunci di lavoro dall'Estero

Barcellona è solo andata

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Guide

barcellona1

Barcellona non è solo una città, è molto di più. Entrare a Barcellona è come entrare in un vortice di emozioni, di colori, di suoni a cui non è possibile resistere. Barcellona ti farà innamorare. Città simbolo di una regione orgogliosa e della cultura catalana, Barcellona vive sempre al limite, è la città degli eccessi dove chiunque può trovare qualsiasi cosa, anche un destino inaspettato.
Camminando per le sue strade si ha l’impressione di vivere più vite allo stesso tempo, in pochi passi ci si trova dai piedi della Sagrada Familia al quartiere medioevale Barri Gòtic. Dagli affollati mercati disposti lungo La Rambla alla spiaggia della Barceloneta e ai suoi locali notturni. Dall’imponente Plaza de España con le sue fontane colorate all’elegante Passeig de Gràcia. Dal malfamato quartiere del Raval alla Casa Battló assediata dai turisti, fino a una delle visioni più grandi di Gaudì, un sogno divenuto realtà che prende il nome di Parc Güell.

La sensazione che si ha camminando per Barcellona è unica. L’energia che si percepisce è inconfondibile, migliaia di persone estasiate dalla città, culture diverse che convergono verso un unico punto e si fondono creando un mix di passione e voglia di vivere. Barcellona è vita. Ricca di arte, di storia, ma anche di giovani e di studenti che apportano qualcosa alla città che cresce giorno dopo giorno. A Barcellona basta uscire qualsiasi sera per ritrovarsi a una festa, conoscere persone che altrimenti non si sarebbero mai incontrate, bere una birra all’aperto e godere di questa città unica dall’atmosfera magica.

Chi ha la fortuna di vivere almeno qualche mese a Barcellona non può che esserne conquistato, basta poco tempo per affezionarsi ai suoi ritmi e alla sua contagiosa pazzia. Una città dove tutto può succedere in qualsiasi momento e chiunque può cambiare per sempre. Basta salire sul punto più alto della città, il Tibidabo, e ammirare lo scenario che si presenta davanti agli occhi. La città si distende verso il Mar Mediterraneo e subito si riconoscono le dita protese verso l’alto della Sagrada Familia, i grattacieli del Port Olimpic e le verdi fronde degli alberi sulla Rambla. La felicità e l’emozione che si provano per far parte di tutto ciò riempiono il cuore e ci accompagnano mano nella mano al pensiero inevitabile: “posso veramente lasciare tutto questo?”. È la domanda che tutti si pongono. C’è chi non riuscirebbe mai a tornare alla vita di prima, ma ci sono anche quelli che decidono di dirgli addio. Quel che è certo è che quando l’aereo si alzerà in volo e dal finestrino ammireranno per l’ultima volta quella città non riusciranno a trattenere una lacrima. Barcellona sarà già entrata nei loro cuori e il suo ricordo rimarrà indelebile nelle loro menti.

barcellona3 barcellona4 barcellona2

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia il tuo commento