• A soli 5 euro abbonati per 1 anno a Caboto per scaricare ogni mercoledì il PDF con tanti annunci di lavoro dall'Estero

Germania: ein, zwei, arbeit!

Scritto da Redazione on . Postato in Guide

germania

Quella tedesca è la maggiore economia d’Europa e la terza nel mondo in ordine di grandezza; la pesante crisi economica della zona Euro non sembra avere intaccato sensibilmente il fabbisogno del mercato del lavoro, pur con le debite differenze territoriali. Soprattutto le zone meridionali e occidentali del Paese offrono ottime possibilità di impiego: in particolare i länder della Baviera, Baden-Wurtemberg e Renania-Palatinato.
I numeri rivelano che il numero di offerte di lavoro in Germania si attestava su 485mila unità, con una difficoltà di reperimento di profili specializzati che tocca particolarmente certi settori. Al momento il mercato cerca soprattutto specialisti nei campi della meccatronica, elettronica, lavorazione dei metalli, meccanica e costruzione di veicoli, logistica, commercio e salute (medici, infermieri, personale di cura per persone anziane, ostetriche). Molto ricercati sono anche programmatori e sviluppatori di software. Per la maggior parte di questi posti i profili più ricercati sono quelli dell’ingegnere e dell’operaio qualificato, che restano i “ricercati numero uno” del mercato del lavoro tedesco.
Questo non significa che trasferirsi in Germania e piantarvi radici sia cosa facile e immediata. Anche la lingua è una questione da considerare: sia le autorità tedesche che gli italiani che già abitano in Germania confermano che la conoscenza del tedesco resta imprescindibile per integrarsi nella vita del paese e anche nel lavoro, sebbene ci siano ambienti – come quello della ricerca scientifica o in genere le società internazionali – in cui l’inglese è la lingua più usata.

Riconoscimento di titoli e qualifiche
Chi ha acquisito una qualifica professionale in Italia e vuole svolgere lo stesso mestiere anche in Germania deve controllare se rientra tra le professioni regolamentate (l’elenco è sui siti www.anabin.kmk.org alla voce “Anerkennungs- und Beratungsstellen in Deutschland” oppure su www.anerkennung-in-deutschland.de). Se vi rientra è necessario intraprendere una procedura di riconoscimento formale da parte dell’autorità competente (determinata anch’essa a livello locale, perché la competenza in materia è affidata ai singoli Länder, che decidono autonomamente). Se invece la professione non è regolamentata non c’è bisogno di fare nessuna procedura particolare per il riconoscimento dei propri titoli.
Per quanto riguarda invece la laurea conseguita in Italia, può essere “portata” in Germania a determinate condizioni, che dipendono dalle regole in vigore nella la città di residenza in Germania, reperibili sui siti dei vari Länder.
Su Internet il ministero dell’istruzione tedesco raccoglie tutte le informazioni sul portale (in lingua tedesca e inglese) www.anerkennung-in-deutschland.de.
Le procedure di riconoscimento, della durata massima di tre mesi, hanno un costo che dipende dalle tariffe stabilite territorialmente e dal lavoro necessario per completare l’iter. Le persone disoccupate o in cerca di lavoro in Germania dovrebbero verificare, prima di intraprendere la procedura, se i servizi pubblici per l’impiego possono accollarsi questi costi (che comprendono anche quelli per traduzioni e certificazioni).

Salari e stipendi
In molti settori economici sono in vigore dei minimi salariali, come ad esempio nel settore delle costruzioni. In caso contrario i salari sono negoziati sulla base della contrattazione collettiva tra le organizzazioni sindacali e le associazioni dei datori di lavoro. Se non vi è alcun contratto collettivo nel proprio settore è invece necessario negoziare da soli il proprio stipendio con il datore di lavoro. Il sistema delle retribuzioni prevede generalmente che gli stipendi crescano in ragione dell’anzianità di servizio, quindi un neo-assunto guadagna sensibilmente meno di un senior.
Il reddito mensile lordo medio per i lavoratori a tempo pieno è attualmente 3450 €. Un tecnico qualificato guadagna in media 4.340 € al mese al lordo delle imposte, un medico tra 6500 € e 8000 € e un parrucchiere circa € 1.500. Anche 20 anni dopo la riunificazione, i salari e gli stipendi nella Germania orientale sono ancora notevolmente inferiori rispetto al settore ovest, ma anche il costo della vita è decisamente minore. Oltre allo stipendio mensile, i contratti prevedono spesso il pagamento di ulteriori gratifiche natalizie e ferie non godute, ma anche della tredicesima o addirittura della quattordicesima mensilità.

Cercasi professionisti di talento disperatamente
La Germania soffre di una carenza di lavoratori qualificati in molti settori e professioni, che riguarda in particolare – come abbiamo visto – tecnici qualificati, ingegneri, specialisti informatici, specialisti della salute. Vediamo quali professionisti sono accolti a braccia aperte sul suolo tedesco.

Medici
La Germania ha uno dei migliori sistemi sanitari del mondo, formato da una fitta rete di ospedali e studi medici in cui si esercitano altissimi livelli di cura.
In Germania, lo stipendio medio di partenza per i laureati in medicina è più alto che in qualsiasi altro campo di studio e attualmente si trova a circa 49.000 € all’anno. In media, i medici in Germania sono pagati più di laureati di qualsiasi altra disciplina accademica.
Il fabbisogno attuale di questi professionisti in Germania è tale che mancano all’appello circa 5.000 medici. E si prevede che l’offerta di lavoro continuerà a crescere, visto che nei prossimi anni molti degli attuali medici ospedalieri andrà in pensione. Lo stesso scenario si prospetta per la pratica privata, dove si registra una particolare carenza di medici di medicina generale, specie nelle regioni dell’Est e in aree rurali.
I laureati in Medicina possono ottenere la licenza per esercitare la professione in Germania a condizione che l’iter di formazione sia equivalente a quello tedesco. Ulteriori dettagli su www.anerkennung-in-deutschland.de.

Ingegneri innovativi
La Germania è il leader mondiale in numerosi settori ad alta tecnologia e gran parte della sua produzione è orientata all’export. Dietro a questo risultato ci sono migliaia e migliaia di ingegneri che lavorano in progettazione, sviluppo e produzione. E moltissimi sono i posti vacanti per questi profili, specie nei settori meccanico, automotive, elettrico e delle costruzioni.
Inutile dire che le prospettive di carriera sono eccellenti, anche sul fronte stipendi: un neo-assunto con laurea in scienze applicate, ad esempio ingegneria elettrica o civile, può guadagnare in media tra 36.000 e 45.000 euro l’anno. E i salari aumentano per ogni anno di servizio raggiungendo livelli di circa 50 – 64.000 euro dopo 10 anni. Per i laureati, i guadagni medi in alcuni campi possono salire ad oltre 70.000 euro l’anno.

Esperti di tecnologia, informatica e scienza
La Germania è uno dei centro mondiali dell’innovazione tecnologica, e lo Stato sostiene attivamente centri e istituti di ricerca scientifica e tecnologica d’eccellenza. Scienza, tecnologia, ingegneria e matematica (riuniti nell’acronimo STEM) sono i campi del sapere più vicini alle esigenze delle imprese e soffrono di una pesante carenza di laureati. Questo è vero per il settore della ricerca scientifica, dell’industria meccanica e automobilistica, della chimica e farmaceutica, delle imprese biotech e nanotech, perennemente affamate di ingegneri, scienziati, matematici ed esperti informatici. Gli informatici sono profili ormai indispensabili in qualsiasi tipo di azienda, mentre i matematici sono molto richiesti soprattutto da banche e assicurazioni.
Ottime le prospettive di lavoro in Germania per i laureati STEM, che hanno ancora più chances di guadagno dei laureati di altre discipline. Per loro stipendi iniziali tra i 35 e i 40mila euro l’anno, che dopo 10 anni sono già saliti a circa 70mila.
I laureati stranieri in queste discipline possono chiedere la verifica del proprio titolo di studio all’ Ufficio centrale per l’educazione estera (ZAB); questo permetterà, al momento in cui ci si candida ad un posto di lavoro, di specificare a quale titolo di studio tedesco corrisponde la propria laurea. Maggiori informazioni su www.kmk.org/Zab/zeugnisbewertungen.html.

Personale con qualifiche professionali
In Germania non è sempre necessario frequentare un istituto di istruzione superiore per conseguire una qualifica professionale. Per i cittadini dell’Unione Europea con una qualifica professionale riconosciuta in Germania, le prospettive occupazionali sono al momento buone. Addirittura la domanda di certi profili professionali è oggi superiore a quella di laureati: particolarmente numerose sono al momento le offerte di lavoro per tecnici meccatronici, montatori e idraulici, così come per infermieri e infermieri geriatrici.

Operatori sanitari, personale di cura e assistenza
A causa del numero crescente di persone anziane, è in aumento anche in Germania il fabbisogno di personale di assistenza (sanitario, infermieristico e geriatrico), già carente in ospedali e case di cura. Una carenza che si teme diventerà drammatica nel prossimo futuro, se è vero che nel 2025 potrebbero mancare all’appello qualcosa come 152mila specialisti dell’assistenza. Per ogni infermiera geriatrica qualificata che lavora, per esempio, ci sono tre posizioni vacanti. Ecco perché la Germania offre una gran varietà di opportunità di lavoro agli infermieri, che possono operare in ospedali, case di cura, cliniche e centri di salute, nei servizi di assistenza domiciliare e negli ambulatori. Molto buone anche le possibilità di formazione specialistica avanzata.

A chi chiedere informazioni sulle opportunità di lavoro in Germania
Tutti i consulenti EURES in Germania parlano correntemente anche l’inglese e molti anche una terza o quarta lingua. Quelli che seguono possono essere interpellati anche in italiano.

Ralph Adams
Consulente EURES
Tra le lingue parlate c’è anche l’italiano
c/o ZAV-Internationaler Personalservice Erfurt
Max-Reger-Straße 1
DE-99096 Erfurt
Telefono:+49 361 302-1515
Fax:+49 361 302-1015
E-mail: zav-erfurt-auslandsvermittlung@arbeitsagentur.de

Achim Dürschmid
c/o Saar-Lor-Lux-Rheinland/Pfalz (DE-FR-LUX)
Agentur für Arbeit Saarbrucken
Hafenstrasse 18
DE-66111 Saarbrücken
Telefono:+49 681 944 7801
E-mail: achim.duerschmid@arbeitsagentur.de

L’elenco completo dei consulenti EURES in Germania si trova su http://ec.europa.eu/eures alla voce “Consulenti EURES”.

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Lascia il tuo commento