• A soli 5 euro abbonati per 1 anno a Caboto per scaricare ogni mercoledì il PDF con tanti annunci di lavoro dall'Estero

Lavorare all’estero “into the wild”

Scritto da Redazione on . Postato in Guide

canada

Sgombriamo subito il campo dalle ambiguità: lavorare in un parco nazionale fuori dai confini dell’Italia non è certo un obiettivo facilmente realizzabile. Detto questo per amore di onestà, è vero anche che ci sono paesi che offrono maggiori possibilità di coronare il proprio desiderio di wilderness o di vita all’aria aperta, e di questi ci occuperemo.
Di sicuro le maggiori probabilità di successo le ha chi possiede una formazione scientifica, quindi biologi, geologi, naturalisti, veterinari, ma anche esperti di cartografia, di ecologia, di energie rinnovabili e di tutte le discipline che hanno a che fare con la tutela della biodiversità e la protezione dell’ambiente. Anche profili amministrativi specializzati nella progettazione con fondi europei hanno buona possibilità di trovare lavoro nel settore ambientale (in Europa, ovviamente).
Per un giovane che non ha problemi di mantenimento e può concedersi un’esperienza anche gratuita è poi sempre consigliabile un tirocinio o un periodo di volontariato all’estero. Le occasioni di questo tipo sono infinite e vale la pena coglierle per inaugurare bene il proprio curriculum professionale.
Il sito www.eco-jobs.info offre annunci di lavoro, tirocini, occasioni di volontariato e campi di lavoro nel campo ambientale e della protezione della natura in Europa. Il suo omologo statunitense, molto ricco, è www.ecojobs.com.
Chi coltiva invece il sogno di lavorare in un parco o in un paese in particolare può trovare sul portale italiano dei parchi naturali Parks.it una rassegna dei link a un gran numero di parchi del mondo, suddivisi per paese (www.parks.it/world).

FRANCIA
bandiera-franciaIl web è molto ricco di risorse per chi desidera approfondire le possibilità di lavorare in un’area protetta in Francia. Ecco i siti principali da visitare.
Parcs Nationaux
Tutti i parchi naturali di Francia. Nella sezione Recrutement le offerte di lavoro aperte in questo momento.

Federazione dei Parchi Naturali Regionali di Francia
Sito ufficiale della Federazione che raggruppa tutti i parchi regionali del Paese (che a loro volta sono consorzi di enti locali). Dalla sezione « Approfondir » si accede all’area « Travailler dans un parc », ricca di offerte di lavoro e informazioni utili per orientarsi tra le opportunità.
I parchi regionali francesi sono 48 e vi lavorano circa 1.900 persone. Ognuno di essi è autonomo nel reclutamento del personale.

Espaces Naturels
Sito di Aten, il polo pubblico che raggruppa 19 organismi responsabili della gestione della natura e della protezione della biodiversità in Francia. Nella sezione «Offres d’emploi et de stages»> Métiers si trova una rassegna molto aggiornata delle offerte di lavoro e di stage nelle aree protette di Francia.
Sito molto ricco e di facile consultazione.

Métiers Biodiversité
Sito molto interessante che fa il punto sui mestieri legati alla tutela della biodiversità e ai servizi ecologici. Un settore che si calcola impieghi oltre 22mila persone oggi in Francia, che dovrebbero salire a 40mila entro il 2020.
Offre il repertorio dei mestieri della biodiversità e dell’ecologia, il dizionario delle competenze necessarie per lavorare in questo campo, la rassegna dei percorsi formativi che permettono di accedere a queste carriere e un’analisi delle prospettive per settore di attività.
Interessantissime e ben dettagliate le schede dedicate ad ogni mestiere (« fiches métier») a cui si accede dalla sezione «Répertoire des métiers».

Tentare, sempre
Va ricordato che all’interno dei diversi parchi sorgono centri di educazione ambientale e di accoglienza dei visitatori, dove molto spesso operano volontari. Le possibilità di lavoro in questi centri non son alte, ma è bene tentare comunque di mettersi in contatto con il personale e verificare « sul campo » se ci sono opportunità.
Sul sito del Ministero dell’Ecologia francese www.environnement.gouv.fr è disponibile la lista di queste associazioni ed è possibile proporsi per un’esperienza di lavoro.

REGNO UNITO
bandiera-regnounitoNational Parks
Sito di ANPA, Association of National Park Authorities, che contiene l’elenco dei parchi naturali inglesi e nella sezione Jobs le offerte di lavoro e di volontariato nei parchi britannici.
La sezione “Our websites” ospita i link ai siti web di tutti i parchi naturali del Regno Unito. Con un po’ di pazienza è il caso di visitarli tutti per controllare se ci sono posizioni di lavoro aperte.

Campaign for National Parks
Sito dell’organizzazione non profit che si occupa di promuovere e proteggere i parchi naturali di Inghilterra e Galles. Nelle sezioni « About CNP » e « Job opportunities » vi sono indicazioni sul lavoro e le opportunità di volontariato nel Paese.

Naturenet
Ricchissimo portale sull’ambiente ; la sezione Carriers and training è assolutamente da visitare perché riporta una serie di siti interessanti per chi cerca un lavoro a contatto con la natura, a qualsiasi livello.

National Trust
Il National Trust è la più grande associazione del Regno Unito. E’ senza scopo di lucro e opera per preservare e proteggere le coste, le campagne e gli edifici storici dell’Inghilterra, del Galles e dell’Irlanda del Nord. Possiede siti che nel loro insieme rappresentano buona parte del patrimonio culturale e ambientale della nazione.
Il sito è dedicato alle opportunità di lavoro e di stage. E promette: “Dal custode di cottage al manager, abbiamo qualcosa per tutti».

Countryside Jobs Service
“The Original, the Biggest and The Best”, come recita lo slogan nella testata del sito internet dedicato al lavoro per chi ama vivere fuori dalle città, nel settore ambientale e agricolo.

STATI UNITI
bandiera-statiunitiCoolworks.com
E’ un sito web creato e gestito da cinque amici statunitensi che vivono in Stati diversi ma che sono accomunati dall’avere alle spalle un’esperienza di lavoro in parchi nazionali e contesti selvaggi.
Il sito presenta una rassegna completa dei parchi nazionali che offrono più lavoro negli USA, così come contatti e informazioni sul tipo di visto necessario per lavorare, per esempio, nello Yellowstone National Park. E’ possibile fare ricerche filtrate per stagione, per Stato, per Parco nazionale, e le offerte spaziano su un ventaglio molto ampio, dall’educatore all’istruttore di snowboard per l’inverno, dal manager all’addetto al customer service. Per altre opportunità negli USA vedi la scheda più oltre.

AUSTRALIA
bandiera-australiaAdventurePro
Ricchissimo sito dedicato alla vita all’aria aperta e alle attività d’avventura. Vi si trovano offerte di lavoro nell’ambito degli sport outdoor in Australia e Nuova Zelanda. Alcune offerte di lavoro comportano la partecipazione a spedizioni in varie parti del mondo.
Nella sezione «Adventure guides» si possono trovare moltissime realtà (agenzie di viaggi, associazioni eccetera) specializzate nell’outdoor che si possono contattare per cercare lavoro. Al lavoro è comuqnue dedicata un aspecifica sezione, “Outdoor JOBS”, mentre cliccando su “Recreation Courses” si accede ad una selezione di corsi e master in Australia per lavorare all’aria aperta.

Un percorso alternativo
Le procedure di immigrazione in Australia sono notoriamente non facili e quindi non sarà facile nemmeno trovare il lavoro dei propri sogni sul Quinto Continente.
Per chi ha appoggi in loco o non ha problemi di tipo economico può essere una buona idea iniziare con un periodo di volontariato o di stage in un’area protetta; tutti i parchi nazionali australiani infatti accettano volontari e stagisti, ai quali competono tutte le spese di vitto e viaggio, mentre l’alloggio spesso è gratuito. I volontari non devono svolgere particolari formalità e non necessitano di un visto (a differenza degli stagisti, che invece devono richiedere l’Working Holiday Visa); il loro referente è il Volounteer Facilitator che si trova presso ciascun parco ed ha proprio il compito di facilitare l’inserimento dei collaboratori volontari.
Esistono, anche in Italia, agenzie che organizzano periodi di volontariato nelle aree naturali in Australia. La permanenza varia dalle 2 alle 12 settimane e il costo base è di 6-700 euro (per due settimane).

bandiera-canadaCANADA
Parks Canada
E’ il sito ufficiale della rete dei Parchi Nazionali del Canada, che occupano oltre 4mila persone da una costa all’altra del paese. Il sito offre inoltre una sezione dedicata ai candidati stranieri.

AFRICA
bandiera-africaAfrican Conservation Foundation
La Fondazione supporta, realizza e collega tra loro progetti che hanno l’obiettivo della conservazione dell’ambiente africano. Gestisce aree protette adottando un approccio integrato che include lo sviluppo delle comunità locali e l’educazione ambientale. Ha sedi in Kenya, Camerun e Regno Unito.
La sezione Jobs ospita offerte di lavoro e possibilità di stage e di volontariato in aree protette.

Associazione Italiana Esperti d’Africa
L’Associazione Italiana Esperti d’Africa nasce dall’incontro di un gruppo di amici accomunati dall’amore per l’Africa. Si tratta di guide, scrittori, esperti di turismo, giornalisti, biologi, fotografi, registi e viaggiatori per passione e di professione.
L’Associazione, tra le altre attività, organizza percorsi di formazione certificati (anche a distanza) per chi desidera lavorare come guida in Africa e guida per safari fotografici. Ha creato inoltre un registro delle guide di safari che parlano in italiano che operano sul continente.

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia il tuo commento