• A soli 5 euro abbonati per 1 anno a Caboto per scaricare ogni mercoledì il PDF con tanti annunci di lavoro dall'Estero

Passi falsi, il campo minato degli espatriati

Scritto da Redazione on . Postato in Guide

borat

Contatto fisico
Il contatto fisico e il tatto sono cose molto personali e, a seconda in quale parte del mondo ci si trova trovi, bisogna essere estremamente attenti a dove si mettono le mani quando si interagisce con la gente del posto.
Mediterraneo: un tocco gentile sul braccio o un caldo abbraccio quando si saluta qualcuno è previsto. Se non si riesce a fare qualsiasi contatto tattile con un conoscente o un amico si può essere considerati freddi e scostanti.
Corea del Sud: molti tipi di contatto fisico sono considerati del tutto inappropriati. I sudcoreani sono particolarmente avversi al contatto fisico tra i membri del sesso opposto o con le persone anziane.
Thailandia: la testa è considerata sacra, quindi non si dovrebbe mai toccare o accarezzare qualcuno sulla testa, compresi i bambini.
Medio Oriente: nella maggior parte dei paesi dell’area per gli uomini e le donne è tassativamente vietato toccarsi in pubblico.

Mano destra o mano sinistra?
In alcune culture può essere considerato molto offensivo o addirittura ripugnante semplicemente utilizzare la mano sinistra invece della destra in determinate situazioni. Per esempio, in molte zone di India, Marocco, Africa, Malesia e Medio Oriente la destra è utilizzata per mangiare, per stringere la mano altrui e per passare oggetti ad altri, mentre la sinistra è associata alle azioni che si fanno in bagno. Quindi attenzione!

Soffiare il naso
In Occidente è generalmente considerato più educato soffiarsi il naso che non stare in compagnia di altre persone tirando continuamente su con il naso. Tuttavia, in alcuni paesi soffiarsi il naso è un’azione considerata molto offensiva e maleducata. Per esempio in Giappone, Cina e Arabia Saudita molte persone trovano chi si soffia il naso in pubblico disgustoso, soprattutto se utilizza un fazzoletto. In questi paesi è meglio ritirarsi in bagno e fare lì quel che si deve fare.

Contatto con gli occhi
E’ uno degli ambiti in cui le differenze culturali – specie tra Oriente ed Occidente – sono più radicali. In molti paesi occidentali mantenere il contatto visivo con qualcuno durante la conversazione instaura un clima di fiducia, mentre al contrario parlare senza guardare negli occhi l’interlocutore è considerato maleducato. Al contrario in molti paesi asiatici il contatto prolungato con gli occhi può far sentire le persone a disagio e si possono verificare molte situazioni in cui non bisogna guardare direttamente negli occhi le persone. Per evitare situazioni difficili è meglio seguire il comportamento degli altri e non offendersi se le persone cercano di non incontrare il vostro sguardo.

Condividere una bevanda
Il Galateo del bere è un affare piuttosto complesso e delicato e ogni cultura ha le proprie abitudini rigorose che ogni expat dovrebbe conoscere e cercare di onorare. Facciamo alcuni esempi tra i più eclatanti.
Russia: se qualcuno versa un bicchierino di vodka, si dovrebbe buttarla giù in un sorso; non è una bevanda da sorseggiare. Non tentare di diluire la vodka con un’altra bevanda.
Francia: se si sta bevendo con un gruppo di persone non si dovrebbe mai riempire il proprio bicchiere di vino senza prima riempire il bicchiere degli altri.
Corea: le donne possono solo versare o riempire le bevande per gli uomini, non devono mai farlo per altre donne.
Giappone: quando si beve con gli altri in Giappone, si dovrebbe riempire il bicchiere della persona accanto ma non il proprio. Secondo la Lonely Planet infatti: “Riempire il proprio bicchiere equivale ad ammettere di fronte a tutto il tavolo che siete alcolizzati”.

Galateo a tavola
Sedersi a cena con altri in un ambiente formale può essere un campo assolutamente minato, quindi prima ci si familiarizza con le abitudini e il galateo locale e meglio è. Ancora una volta, le regole differiscono enormemente a seconda di dove ci si trovi. Ecco solo alcune delle situazioni che si possono incontrare.
Giappone: qui è assolutamente benvisto trangugiare il cibo, quindi non inorridire se il proprio vicino di tavola è un mangiatore molto rumoroso.
Russia: i polsi devono essere collocati sul bordo del tavolo quando si mangia.
Francia: è considerato molto maleducato discutere di questioni di denaro intorno al tavolo da pranzo e quando arriva il conto non si dovrebbe mai proporre di dividerlo; generalmente ci si aspetta che a pagare sia la persona che ha proposto la cena. Quindi se non si vuole pagare tutto il conto in un ristorante costoso, meglio non organizzare nemmeno.
Portogallo: se uno dei vostri condimenti preferiti manca dal tavolo si dovrà fare senza. Chiedere qualsiasi ulteriore condimento può essere insultante per l’ospite, come a voler dire che il cibo non è abbastanza buono.

Con tanti costumi diversi, regole e abitudini da imparare e ricordare, può essere molto facile insultare qualcuno involontariamente. L’unica soluzione è quella di informarsi prima in modo approfondito, sia leggendo che parlando con persone del posto o che vi hanno vissuto a lungo. A scanso di problemi, non sarà inutile imparare a memoria qualche formula di scusa.

Tags: , , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia il tuo commento