• A soli 5 euro abbonati per 1 anno a Caboto per scaricare ogni mercoledì il PDF con tanti annunci di lavoro dall'Estero

5 consigli per trovare casa all’estero

Scritto da Redazione on . Postato in Guide

Stai per partire all’estero per studiare o lavorare il prossimo semestre? A partire dal momento in cui avrai la conferma dall’Università o dalla futura azienda molto probabilmente inizierai a concentrarti sui prossimi passi da seguire e le nuove sfide che ti attendono nel breve periodo. L’assicurazione, il volo, la lingua, la burocrazia nel nuovo paese e, ovviamente, la ricerca della casa.
Sappiamo che soprattutto il numero crescente di persone che si trasferisce all’estero per motivi di lavoro o di studio sta rendendo la questione alloggi una reale problematica in numerosi paesi. Per questa ragione abbiamo deciso di offrirti qui cinque consigli pratici per trovare facilmente la tua nuova sistemazione nel nuovo paese straniero.

1. Chiedi ai tuoi amici
Per quanto poco scientifico possa apparire, il passaparola rimane uno dei metodi più efficaci durante la tua ricerca. Se sei studente molto probabilmente avrai numerosi colleghi all’Università che sono stati in Erasmus o hanno amici che sono partiti. Chiedere consiglio su come queste persone hanno fatto per trovare la loro stanza o appartamento in Erasmus, quali difficoltà hanno incontrato e come le hanno affrontate ti permetterà di arrivare preparato all’appuntamento con la tua nuova vita.
Un dettaglio importante da non dimenticare è questo: molti studenti che partono per un periodo di scambio all’estero si fermano solo per un semestre. Di solito però i contratti stipulati con il proprietario della casa sono di un anno. Questi si trovano quindi nella condizione di dover trovare un sostituto prima della loro partenza. Che tu sia studente o lavoratore, entrare in contatto con uno studente che si ferma solo per un semestre ti potrà garantire un semplice subentro. Geniale no?

2. Social Media
Negli ultimi cinque anni i social media sono letteralmente esplosi, guadagnando terreno nella quotidianità delle nuove generazioni. Le soluzioni offerte tramite le reti dei social più famosi, Facebook e Instagram in prima fila, sono talmente pratiche da aver soppiantato alcune vecchie prassi.
Nel contesto della ricerca della casa, ad esempio, eri a conoscenza del fatto che digitando su Facebook alcune parole chiave come “casa” o “camera” e poi il nome della tua città di destinazione puoi trovare dai 3 ai 10 gruppi dedicati? In ogni gruppo decine e decine di persone nella tua stessa situazione si interfacciano direttamente con i proprietari saltando i diversi livelli di intermediazione!
Dov’è l’inganno? Bisogna essere rapidi! Considerato il volume di utenti, nelle città con più richiesta è possibile che vedrai annunci con decine di commenti con su scritto “PM” (private message). Questo succede quando la domanda supera di molto l’offerta. Non farti scoraggiare in ogni caso, ti basterà monitorare i tuoi gruppi preferiti per un po’ di tempo: la fortuna aiuta gli audaci!

3. Il magico web
Oggigiorno quando abbiamo una domanda spesso non ci limitiamo più a chiedere a qualcuno. Ci basta scrivere su Google. L’esperienza e i dati confermano questa tendenza anche per la ricerca della casa.
Sono sempre di più i siti internet dov’è possibile visualizzare decine e decine di annunci e mettersi in contatto con i proprietari. Foto, informazioni, specificità burocratiche del paese straniero, tutto è disponibile nei diversi siti web che troverai durante la tua ricerca. Ti occorreranno solo un po’ di tempo e pazienza per metterti in contatto con i diversi proprietari. Un consiglio, se hai la possibilità non limitarti a scrivere delle email, ma chiama al telefono: mostrerai un reale interesse e avrai un vantaggio temporale rispetto a tutti coloro che invece scriveranno e basta.

4. Blocca un ostello
Probabilmente ti sarà già capitato di soggiornare in un ostello. L’ambiente è ideale per le persone nella tua situazione: tanti giovani e meno giovani, tutti internazionali alle prese con diversi percorsi di vita e di solito tutti pronti a condividere la loro storia con la tua.
Prenotare un ostello per il primo periodo di permanenza nella nuova città può rivelarsi strategico per vari motivi: innanzitutto il prezzo di tre settimane di ostello spesso equivale ad un mese di affitto. L’ambiente internazionale dell’ostello ti permetterà di avere accesso a informazioni importanti proprio perché moltissime persone saranno nella tua stessa condizione e aiutarsi a vicenda viene spontaneo in questi casi. In ultimo, sarai già nella nuova città, un vantaggio non da poco considerato che avrai la possibilità di incontrare e parlare direttamente con i proprietari delle camere che sceglierai di visitare.
Siamo abbastanza certi fra l’altro che almeno una o due persone che conoscerai durante la tua permanenza in ostello diventeranno i tuoi futuri amici per il resto del tuo periodo di scambio all’estero, provare per credere!

5. Prenota online
Fra le decine di siti internet nati per portare nuove soluzioni al problema della ricerca della casa, alcuni si sono particolarmente distinti per le loro proposte innovative.
Alcuni siti internet hanno costituito vere e proprie piattaforme online dove domanda e offerta si incontrano in un unico mercato virtuale. Bastano una mappa e una folta serie di segnalini corrispondenti ai vari annunci per zona, ogni annuncio corredato di prezzo mensile e informazioni del caso.
L’innovazione deriva dal fatto di poter prenotare direttamente online una stanza per il medio se non anche lungo periodo. Come? Basta pagare il primo mese d’affitto online al proprietario attraverso il sito stesso. Per garantire la sicurezza in un mercato online di questo tipo i proprietari sono contattati direttamente dagli operatori della piattaforma e seguiti volta per volta.
I vantaggi di una scelta di questo tipo sono evidenti: la questione casa ancora prima di partire per l’estero, si evitano periodi di permanenza in ostello o ospiti da amici e si ha la garanzia di avere le chiavi dell’appartamento in mano all’arrivo nella nuova città. Di nuovo, provare per credere! Qui il link di una delle piattaforme online di affitti più affermate al momento: housinganywhere.com

Trackback dal tuo sito.

Lascia il tuo commento