Archivio Autore

La lingua italiana: quando cultura ed economia si incontrano

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Varie

dante

L’italiano è la quarta lingua più studiata al mondo dopo inglese, spagnolo e francese. Un bel risultato se consideriamo che l’inglese è in assoluto la lingua franca dei nostri giorni, lo spagnolo è utile per comunicare in tutto il Sud America e il francese gode ancora del suo status di lingua della diplomazia oltre ad essere la lingua ufficiale di ben 220 milioni di persone in tutto il mondo.

Giulia e la sua personale London calling

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

giulia

Giulia, 26enne triestina, dopo la laurea in Italia decide di trasferirsi a Londra per proseguire gli studi. Rimane affascinata dalla capitale britannica e decide di rimanerci, rimboccarsi le maniche e cercare lavoro. Lavora presso un’agenzia che si occupa di catering e spera un giorno di diventare manager. Nel frattempo si gode una delle città più cosmopolite del mondo e non esclude un giorno di tornare in Italia, sempre che le cose migliorino.

Un latinense nelle Fiandre

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

alfonso-interviste

Alfonso, 26 anni, da Latina ha deciso di trasferirsi nelle Fiandre. Tutto è iniziato con un progetto europeo, un anno a Mechelen per studiare il nuovo paese, ambientarsi e capire che faceva al caso suo. Poi l’opportunità di rimanere in Belgio, il trasferimento ad Anversa

Generazione Erasmus e il sogno “Europa”

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

bendati

La cosa che mi è sempre piaciuta dei film di James Bond è la capacità dell’agente segreto di Sua Maestà di adattarsi ai diversi paesi in cui si trova. Parla qualsiasi lingua senza che apparentemente gli interlocutori capiscano che è straniero, si adatta alle diverse culture e usanze, riuscendo sempre a passare inosservato tra gli abitanti del luogo.

Maurizio, fare impresa in Thailandia

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

maurizio-thailandia

Maurizio Carapucci, imprenditore della provincia di Roma, dal 2009 gestisce un’attività in Thailandia, più precisamente a Bangkok. La sua azienda opera nel commercio di prodotti medicali e ospedalieri, e fornisce anche servizi di consulenza a quegli imprenditori che siano interessati ad entrare nel mercato thailandese.

Una violinista a Liegi

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

laura-interviste

Laura, 28 anni, originaria della provincia di Treviso, dopo aver studiato violino per molti anni decide di trasferirsi in Belgio dove prosegue il suo percorso didattico e ottiene l’abilitazione all’insegnamento. Vive a Liegi, una delle principali città della Vallonia, la regione francofona del Belgio.

Un globetrotter finito a Madrid

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

enrico-spagna

Enrico, 28 anni, product manager presso una multinazionale con sede a Madrid. Da sempre voleva viaggiare e vedere altre realtà così che, ancora adolescente, decide di fare una prima esperienza a Londra. Poi l’università a Modena e la scelta che gli cambierà la vita: l’Erasmus a Barcellona.

Barcellona è solo andata

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Guide

barcellona1

Barcellona non è solo una città, è molto di più. Entrare a Barcellona è come entrare in un vortice di emozioni, di colori, di suoni a cui non è possibile resistere. Barcellona ti farà innamorare. Città simbolo di una regione orgogliosa e della cultura catalana, Barcellona vive sempre al limite, è la città degli eccessi dove chiunque può trovare qualsiasi cosa, anche un destino inaspettato.

Un futuro in Lussemburgo

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

domenica

Domenica, 29 anni, originaria di Sammichele di Bari. Una laurea in traduzione in tasca, varie esperienze da traduttrice maturate in Italia e poi la chiamata a cui non si può dire di no: il Parlamento europeo. La storia di una ragazza finita un po’ per caso in Lussemburgo, ma che ha saputo cogliere l’occasione al volo e ora si trova nel bel mezzo di un gratificante percorso di crescita professionale. Ecco cosa ci racconta di questa nuova Babele europea, tra vicoli deserti e tarte flambée.

Silvia da Dublino a Tokyo

Scritto da Ivan Lo Giudice on . Postato in Vita da expat

silvia-intervista1

Silvia, 28 anni, originaria della provincia di Verona, lavora presso una multinazionale informatica a Dublino. Dopo un laurea in lingue orientali è riuscita a realizzare un suo sogno: trasferirsi in un paese anglofono. Tuttavia, gli anni trascorsi in Irlanda non sono bastati a far svanire il richiamo per l’Oriente e tra pochi mesi si trasferirà a Tokyo.