Perché Berlino è così: ti frega

Scritto da Monica Grasso on . Postato in Diari, Vita da expat

berlino3

Guardo una fetta di Berlino dalla finestra della mia stanza. I tigli sul mio viale stanno pian piano iniziando a fiorire, segno di un ostinato inverno che si è rifiutato di lasciarci a tempo debito e i timidi raggi di sole – tanto rari in questa nordica città – cercano di farsi strada tra le nuvole, preannunciando l’arrivo dell’attesa primavera berlinese. Anni fa non mi sarei mai immaginata di poter vivere in una città che può godere di qualche misera settimana degna di essere chiamata estiva, lontana da un italico cielo terso e dal mare a qualche centinaia di chilometri. E invece eccomi ancora qui, dopo due anni, stregata da questa città maledettamente bella.

Come in un film americano

Scritto da Nadia Magnanini on . Postato in Diari, Vita da expat

philadelphia1

Quattro mesi dal mio arrivo a Philadelphia. Camminare per le strade di questa città mi fa uno strano effetto, tutto sembra familiare: i palazzi, le persone ai semafori, i camioncini del cibo lungo i marciapiedi, le macchine ferme nel traffico. Mi sembra di esserci già stata. Eppure è la prima volta che vedo questa città. Luci, colori, rumori… com’è affascinante la sua skyline, armoniosa e lineare, dona risalto ai miei 2 grattacieli preferiti: i Liberty Place, 1 e 2.