Posts Taggati ‘zamora’

Nel mondo nuovo

Scritto da Michele Carrieri on . Postato in Diari, Vita da expat

valladolid2

“Ci siamo, finalmente. Il rumore metallico degli anelli che si arrotolano su loro stessi significa una cosa sola: stiamo salpando. Sono appena le sei di mattino, una giornata di sole come tante, ma non per me ed i miei 90 marinai. La gente di Palos ci saluta, le vele spiegate e le mappe sul tavolo. Inseguo un sogno. L’avrei raggiunto a qualsiasi prezzo, so che raggiungeremo le Indie entro due mesi. Presto, anche i gabbiani ci abbandoneranno in mezzo all’Oceano, ed allora saremo soli. In compagnia del mare” (Cristoforo Colombo, Palos de la Frontera, Corona di Castiglia 3 agosto 1492)

Contrattare e conquistare

Scritto da Michele Carrieri on . Postato in Diari, Vita da expat

marcopolo

El Rastro (Madrid – 1271 d.C.)
«Avevo solo 17 anni quando partii con mio padre Niccolò e mio zio Matteo. Il nostro compito era consegnare una lettera che sua Eccellenza, Papa Gregorio X, aveva scritto ad un Signore potentissimo, padrone di terre lontane e sterminate. Preparammo viveri ed acqua abbondante, studiammo le mappe fino ad allora conosciute, sellammo i cavalli migliori e più robusti.  Il viaggio sarebbe stato lungo e tortuoso, l’ignoto ci aspettava. Ma noi, la famiglia Polo, eravamo abituati a raggiungere terre lontane. Per primi».

Sirene spagnole

Scritto da Michele Carrieri on . Postato in Diari, Vita da expat

sirene

“E così, tappate loro le orecchie con la cera e legato saldamente all’albero maestro dai suoi stessi marinai, affrontò  questa ennesima sfida…”
Siamo al largo di Sorrento, nel XXII Libro dell’Odissea; Ulisse ordina al proprio equipaggio di lasciargli affrontare il temutissimo canto delle Sirene, una delle innumerevoli prove che dovette superare per raggiungere la tanto agognata Itaca. Oggi per la Spagna le sirene sono ben altre. La forte crisi economica sembra stia sommergendo la Tierra de Cervantes trasformandola in un deserto.